Crea sito

Hangman (2015)

Di ritorno da una vacanza la famiglia Miller trova la propria casa messa a soqquadro , ignari che questo sia solo l’inizio dei loro incubi e che ora la paura vive con loro.

Alla regia ed alla sceneggiatura di Hangman troviamo Adam Mason ( Dust, Junkie ) ,il film è un thriller nello stile home invasion , ma girato con l’ausilio di telecamere di sorveglianza fisse e di una camera a mano usata dall’uomo misterioso,vivremo quindi la storia dal “punto di vista” dello stalker.

Questa scelta stilistica da parte del regista l’ho trovata uno dei punti peggiori del film,in grado di regalare allo spettatore facepalm fortissimi,il nostro stalker infatti sembrerebbe aver studiato della improbabili tecniche ninja avanzate diventando così in grado di muoversi in maniera totalmente silenziosa ( ok ok è a piedi scalzi ma un minimo di rumore lo si produce lo stesso) ,ha inoltre scelto una famiglia dove i membri hanno evidentemente problemi a vista\udito oltre che intelligenza, notano le cose muoversi per casa apparentemente da sole e non indagano sul perchè,hanno una casa piena di telecamere che non avevano,ma non le notano e soprattutto non sentono\vedono un uomo mascherato che si pone alle loro spalle con una videocamera a tipo 50 cm dal deretano, sono talmente tanti che probabilmente a fine film vi sarete rotti il naso da soli.

Altro punto che ho trovato penalizzante per la pellicola è l’eccessiva lentezza, scelta probabilmente dettata dalla necessità di tenere la tensione alta ,con una sceneggiatura del genere bisogna giocare su un filo sottilissimo e Mason sembra non essere del tutto in grado di saper stare al gioco,ha a disposizione una grandissima paura dei tempi moderni portata in qualche modo all’estremizzazione, colui che ti spia non lo fa da lontano,avrebbe potuto esasperare i suoi personaggi,portarli in uno stadio di paranoia,invece si accontenta di renderli protagonisti di momenti idioti perdendo la quasi totalità del potenziale.

Il cast si restringe ai soli 4 membri della famiglia tontolona Miller  ed il loro ” coinquilino ” Jeremy Sisto ( Law & Order – I due volti della giustizia )è il capofamiglia Aaron con sua moglie Beth ovvero Kate Ashfield (L’alba dei morti dementi )  ed i 2 figli Max ( Ty Simpkins il bambino di Insidious  )e Marley (Ryan Simpkins) ,che non è il cane del film ma un’adolescente con un vibratore (il film ci ricorderà molte volte questo particolare senza un vero motivo) , Hangman invece è Eric Michael Cole , la recitazione in questo genere di film non è molto importante,gli attori si tengono al minimo ed è già abbastanza.

Hangman è un film dal potenziale inespresso altissimo , con un nome diverso alla regia e qualche piccolo cambiamento alla sceneggiatura avrebbe potuto anche fare un salto di categoria , ma così com’è arriva al 5 per miracolo,un totale peccato.

Stay Tuned.


Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com