Crea sito

Browse Tag: francia

Raw ( 2016 )

Raw

La prima volta che ho sentito parlare di questo Raw è stata quando mezzo mondo dei social ha iniziato a scrivere che durante la visione del film alcuni spettatori si erano sentiti male, sicuramente un biglietto da visita non male per un film Horror, ancora di più se alla regia c’è una debuttante e per di più donna ( nessun maschilismo sia chiaro ) come Julia Ducournau, un film dove una ragazza prodigio vegetariana si iscrive a veterinaria si scopre cannibale, mettete insieme le informazioni di queste poche righe e saprete perchè questo titolo si è infilato prepotentemente nella mia Watchlist.

Lo scopo principale era capire cosa diavolo potesse aver tirato fuori la regista di così devastante da fare danni fra gli spettatori, la realtà è che in cuor mio avevo già la risposta: nulla semplicemente gli spettatori non erano abituati a certe scene e si sono trovati suggestionati.

Perchè Raw non è un film snuff, nemmeno un film violento o pieno di gore anzi risulta un titolo dalla fotografia elegante ( ricordo che è passato per Cannes ) , con una trama delineata sebbene forzata in molti punti oltre che abbastanza prevedibile come di prassi nel cinema horror e ben girato al punto che a fine visione la sensazione di schifo che mi sarei aspettato di provare si era trasformata in stupore per quello che la Ducournau è riuscita a portare sullo schermo.

Garance Marillier e Ella Rumpf interpretano benissimo i loro ruoli pur non avendo molta esperienza cinematografica alle spalle, ma sono volti giusti al posto giusto e questo basta per aumentare la credibilità della situazione.

Raw supera a pieni voti il mio esame, oltre la sufficienza nella speranza che Julia continui a girare film di questo tipo senza vendersi, visione da evitare in orario pasti e nei casi di spettatore suggestionabile.

Stay Tuned

PS: una chicca dalla soundtrack

Pixels (2015)


Storia lunga quella che lega il sottoscritto a questa pellicola, iniziata il giorno dell’uscita del trailer, una sequenza d’immagini che mi aveva lasciato un mix di entusiasmo e paura,il sapore tipico che prende il palato di uno spettatore quando non è solo tale,quando ha un “legame” con quello che vede sullo schermo e si trova come il gatto di Schrödinger,contemporaneamente felice e triste di vedere quei personaggi muoversi sullo schermo ; di primo impatto aveva vinto l’entusiasmo fanciullesco  ma giorno dopo giorno, informazione dopo informazione si faceva largo una consapevolezza diversa nella mia mente,in grado di far apparire questa pellicola con l’aspetto di una gigantesca supposta infiocchettata che bussa alla porta di tutti i gamer.

un finto creatore di pacman ci avvisa cordialmente che ce lo metteranno in quel posto tanto così

Ovviamente questa nuova immagine legata al film mi ha tenuto lontano dal cinema al momento dell’uscita in sala,ma dopo mesi e mesi  in una notte buia e tempestosa l’idea di vederlo ha bussato anche alla mia porta,infiocchettata per bene e pronta a cogliere il mio momento di debolezza,questa volta ho ceduto.

per non dimenticare

Pixels è un idea nata da un cortometraggio del 2010 che poi ha cannibalizzato più che poteva da un noto episodio di Futurama entrambi questi sono stati divorati dal tritacarne di Hollywood guidato da Chris Columbus , un regista che ci ha regalato film importanti l’infanzia quasi quanto i videogiochi che mi hanno inizialmente allontanato dalla visione , cose tipo  Mamma ho perso ( e riperso) l’aereo, Mrs. Doubtfire, I Gremlins, I Goonies e L’uomo bicentenario,come risultato abbiamo una commedia made in USA , la classica rivincita degli “sfigati” dove un gruppo di Nerd si trova a difendere il nostro pianeta dall’invasione di un popolo alieno che ha come indicazione sulla nostra cultura una capsula contenente immagini di vita negli anni 80.

Una pistola perfetta per sparare a mostri dei videogiochi e sogni di gamer

Pixels appartiene a citaziolandia,quella categoria di film che poggia tutto su una “mensola” di altre opere che devono quasi obbligatoriamente già risiedere nella mente dello spettatore altrimenti si trova a gettare un libro nel vuoto,senza quella ”  mensola ” è solo una solita  commedia con Adam Sandler ,altrimenti invece per qualche minuto si può provare quella sensazione di nostalgia per la magia videoludica,ma e una sensazione che passa lasciando anche un nerd nella visione della solita commedia simpatica che strappa qualche sorrisino ma che non si avvicina nemmeno a quell’umorismo che ti porta a lacrimare.

comunque sarebbero stati i migliori fantastici 4 cinematografici fin ora

Per via di accordi con la Universal il protagonista di questo film è Adam Sandler ,eterno secondo ora alla guida del team dei power nerd ranger che comprende anche Josh Gad (jobs)e Peter Dinklage ( Game of Thrones) un gruppo riunito dal presidente degli stati uniti di sfigatolandia interpretato da Kevin James e accompagnato dalla bellissima Michelle Monaghan ( True Detective), beh il livello è adattissimo ad una commedia di questo tipo, l’unico a spiccare fra tutti è ironicamente il personaggio di Dinklage, dotato di buone battute che fanno galleggiare l’intero carrozzone.

Q*bert in confronto a tutti merita l’oscar

Ed è quando quella nebbia di citazioni si dirada un pochino che inizi a vedere il fiocco della supposta alle tue spalle,è troppo tardi,ti accorgi che  hanno fregato anche te.

Nessun paragone con il cartone Ralph Spaccatutto,che vince nettissimamente il mio personale confronto su simpatia e citazioni ,la cui ri-visione è stata obbligatoria dopo questo film.

Stay Tuned

The returned :Lo strano caso dei ritornati

L’emittente televisiva  statunitense A&E ha ordinato e sviluppato 10 episodi della serie The returned ,un dramma a sfondo soprannaturale  che vede il misterioso ritorno in vita di persone morte ,e l’impatto che queste persone hanno sulla cittadina e sulle persone a loro care .

La serie però è un remake di una serie francese di nome Les revenants ,iniziata nel 2012 e la cui seconda stagione è in sviluppo da molto tempo ,questo già potrebbe farci ragionare su quella che sembra la trasposizione in tv del fenomeno dei rifacimenti che occupa ormai da anni le nostre sale cinematografiche ,non è la prima volta che accade , basta pensare  al recentissimo The Slap o al futuro Humans ma soprattutto al mezzo fallimento di Gracepoint , serie che ha visto il remake abbandonato ma la serie originale ancora florida e rinnovata , sempre più sceneggiatori guardano oltre confine in cerca di successi da adattare al gusto dei loro spettatori ,una volta si cercava negli angoli bui,serie poco conosciute ora invece come in questo caso si parla di serie che molti appassionati del genere hanno già seguito e apprezzato ,al punto che Les revenants ha vinto il premio come miglior serie drammatica agli emmy 2013 e svariate nomination in altre manifestazione, il remake era così necessario?? considerando che la serie originale è stata trasmessa già negli states …con lo stesso nome ( The returned).

Ogni scarrafone è bello a mamma soja recita il detto , ma qui le cose sono oltremodo complicate .

Ma il caso strano vuole che lo stesso Les revenants sia una trasposizione di un film omonimo del 2004 ,rendendolo quindi una pluri trasposizione , questo film ha poi ispirato uno scrittore Jason Mott ha scrivere nel 2013 un libro molto simile ,con morti che tornano in vita in una cittadina chiamata Arcadia ,per divertirsi e rendere le cose più semplici indovinate il titolo?? The returned .
L’opera di Mott riscosse un discreto successo tanto da attirare l’emittente ABC che probabilmente visto il successo della serie francese sullo stesso argomento , decise di comprarne i diritti e far sviluppare una trasposizione TV , Resurrection andata in onda per ben 2 stagioni nel 2014 e 2015 ed ora nel limbo fra rinnovo e cancellazione .

Ed ecco che ci troviamo praticamente 3 serie simili andate in onda quasi in contemporanea, di cui 2 veramente identiche al punto da condividere i titoli dei primi 4 episodi ( attualmente gli unici che ho potuto trovare ) ,semplicemente la serie del 2015 mostra situazioni adattate per gli  Usa .

Situazione alquanto strana vero ??

Per ulteriori informazioni o leggere altre notizie potete seguirci anche su FB.

Stay tuned


Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com