The Thinning ( 2016 )

The Thinning

Tranquillo,se non passi l’esame questa volta ci sarà una seconda possibilità…non è il caso di The Thinning, uno sci-fi distopico orientato al mondo dei teenager scritto e diretto da Michael J. Gallagher salito alla ribalta un paio di anni fa per il film Smiley.

Un futuro distopico in cui la sovrappopolazione ha costretto gli stati a prendere contromisure in modo tale da ridurre del 5% la popolazione, alcuni stati hanno optato per l’eutanasia forzata degli anziani,altri per il controllo delle nascite mentre il Texas ha optato per un insieme di test scolastico sottoposto a tutti gli studenti dai 6 ai 18 anni, ovviamente il test nasconde una segreta macchinazione.

Una trama insipida fra studenti bellocci e uno stato di stampo filofascista che tanto strizza l’occhio all’odierno governo Trump, nel suo insieme la sceneggiatura aveva degli elementi per essere interessante ( Stile La fuga di Logan ) ed offrire spunti di dialogo purtroppo però la realizzazione banalizza il tutto rendendolo un opera nello stile young adult come Hunger Game e similari.

Nel giovane cast troviamo Logan Paul  ( noto per i video sul social Vine ) , Peyton List  ( diario di una schiappa ), Lia Marie Johnson, Calum Worthy e Kiersten Warren ( L’uomo bicentenario ), una qualità recitativa molto base scelto più per età e fisico che per doti attoriali e  che non aggiunge e non toglie nulla a The Thinning.

The Thinning è lontano dalla sufficienza,non è un film brutto però non è riuscito a prendermi, nel finale tenta un twist all’ultimo secondo, il risultato però non migliora di molto il risultato final, un titolo adatto ad una serata molto leggera e senza pretese.

Stay tuned